Castrovillari, Laghi a Greco: “si intervenga insieme alle forze politiche e sociali per il nostro ospedale”

Castrovillari, Laghi a Greco: “si intervenga insieme alle forze politiche e sociali per il nostro ospedale”

L’invito del consigliere regionale, Ferdinando Laghi, al neo nominato direttore sanitario dell’ospedale di Castrovillari, Gianfranco Greco: “non c’è più da aspettare”

“Finalmente c’è una responsabilità certa e continuativa per far ripartire e rilanciare un ospedale che è davvero ridotto in pessime condizioni”. Così Ferdinando Laghi, consigliere regionale di De Magistris presidente e già primario medico allo spoke di Castrovillari, a seguito della nomina del nuovo direttore sanitario dell’Ospedale “Ferrari”, Gianfranco Greco.

L’intenzione di Laghi, da sempre schierato per la tutela del diritto alla salute dei cittadini del Pollino e non solo, è quella di spingere insieme alle forze politiche e sociali e, naturalmente, al nuovo direttore sanitario, per l’immediata riorganizzazione dello spoke.

E poi c’è il potenziamento del nosocomio che, per iniziare, deve partire dalla riapertura dell’Unità Operativa Complessa di Riabilitazione Intensiva, “cosa che l’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza non può più dilazionare”, ha tuonato Laghi dopo l’ennesimo contatto con l’Asp che da poco, tra l’altro, ha visto un cambio alla guida dell’ente.

Per il consigliere Laghi, sono tanti i cambiamenti e i miglioramenti che potrebbero attuarsi semplicemente “con un colpo di penna”, dal momento che non ci sono impedimenti, come nel caso della Riabilitazione Intensiva, che blocchino questi processi, per fare in modo che si attivino servizi che migliorerebbero la fruizione dell’ospedale per i tanti utenti del territorio.

Col supporto del Tavolo sulla sanità, di recente costituito insieme ai sindaci del territorio, ai sindacati e alle associazioni, bisognerà coinvolgere il neo nominato direttore affinché, con la collaborazione di tutti, si possano raggiungere sempre maggiori risultati per tutelare il diritto alla salute e la dignità dei cittadini di tutta l’area Pollino-Sibaritide-Esaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *