Roseto Capo Spulico, viaggiava su bus di linea con due chili di hascisc: arrestato cittadino di origine marocchina

Roseto Capo Spulico, viaggiava su bus di linea con due chili di hascisc: arrestato cittadino di origine marocchina

La sostanza stupefacente è stata individuata grazie al fiuto del cane antidroga

Viaggiava a bordo di un autobus di linea con due chili di hascisc nascosti in un borsone.

Un cittadino di origine marocchina, con precedenti specifici, è stato arrestato a Roseto Capo Spulico dai finanzieri del Comando provinciale di Cosenza.

In particolare, gli uomini della Tenenza di Montegiordano, nell’ambito dei controlli finalizzati al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, hanno eseguito delle ispezioni all’interno di un bus che percorre la tratta Nord-Sud da Trecate (Novara) a Sibari.

Il fiuto del cane antidroga “C-Quanto” ha portato al ritrovamento della sostanza stupefacente custodita nel borsone posto sotto il sedile occupato dall’uomo. Gli approfondimenti successivi hanno spinto ad eseguire una perquisizione domiciliare nell’abitazione della persona controllata, a Trebisacce, dove è stata trovata altra sostanza stupefacente dello stesso tipo e un bilancino di precisione. Tutta la droga, già confezionata in panetti da 100 grammi e pronta per essere smerciata, è stata sequestrata. Il valore commerciale dello stupefacente al dettaglio è stimato in oltre 15 mila euro.
(ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *