San Marco Argentano: “Lo sguardo oltre” III edizione AD 2021- Segni e disegni d’arte contemporanea

San Marco Argentano: “Lo sguardo oltre” III edizione AD 2021- Segni e disegni d’arte contemporanea

Al via la terza edizione della rassegna d’arte contemporanea “Lo sguardo oltre”; manifestazione promossa, ancora una volta, dall’Associazione culturale “Alterego”.

Un’organizzazione improntata sulla meticolosità e sull’impegno incondizionato della fondatrice, nonché direttore artistico, Francesca Lo Celso che si è pregiata della preziosa collaborazione della curatrice d’arte dott.ssa Mariateresa Buccieri e di quanti hanno manifestato la volontà di partecipare a un percorso storico- culturale di prestigio.

La location che ospita la “quadripersonale” con più di trentacinque opere d’arte, è stata la meravigliosa Torre Normanna di San Marco Argentano.

La rassegna d’arte si è mossa attraverso percorsi artistici differenti, ma che hanno, come denominatore comune, l’intenzione di varcare volontariamente i confini del conscio ed intraprendere un viaggio verso una dimensione istintiva, quasi inconsapevole, di uno sguardo che non si ferma ad una semplice figura o ad una speciosità, distraendo i fruitori dal messaggio più profondo che l’artista non avrebbe potuto rendere in nessun altro modo.

Una dimensione che stimola l’ingegno per raggiungere un’utopica e più intensa fase di interpretazione.
Una ricerca costante di un “oltre” che ha dato i suoi frutti.
Quattro percorsi e quattro stili che rappresentano i fili il-logici dell’arte.

Quattro spazi espositivi su quattro livelli con le scale della Torre Normanna a sottolineare un percorso tutt’altro che scontato; circolare e consequenziale.

Luca Borelli con i suoi meravigliosi disegni a rappresentare l’anima stessa di ogni percorso artistico.
Le opere dell’artista ci riportano dritti e senza orpelli, all’anima dei soggetti attraverso lo strumento primordiale per ogni artista: la matita.
Un talento complesso e straordinario che riesce a cogliere luci e ombre rendendole un’unica e irripetibile esperienza visiva.

Francisco garden che parte dalla terra, elemento primordiale e imprescindibile.
L’artista plasma le forme dello spirito in una dimensione che tende a estendersi oltre le convenzioni del “tangibile a ogni costo” e lo fa con maestria e coinvolgimento emozionale; le sue sculture restano impresse nell’anima prima che negli occhi.

Franca Bevilacqua che attinge direttamente dalla vita forme ed emozioni imprimendole, con raffinato talento su tela. L’iperrealismo dell’artista rappresenta, quasi paradossalmente e in maniera straordinariamente fedele all’attimo, quei momenti di realtà che ci lasciamo sfuggire.

Carlo Verta, straordinario artista del luogo, riesce a trasportare il simbolismo anche negli scorci paesaggistici ai quali interpone, con accuratezza, momenti di trasmissione simbolica con accostamenti che inducono inevitabilmente alla riflessione. I suoi nudi sono veri e propri attimi di “intensità emotiva”; spaccati di fisicità deflagranti e virtuosi al tempo stesso. Traiettorie e prospettive di corpi colorati e vivi.
A trasportarci “oltre” il visivo portandoci verso il surreale, è stata la performance di danza contemporanea della compagnia di balletto “Continuity fluid performers” di Angela Tiesi.

L’evento, patrocinato dalla Regione Calabria, voluto e promosso in modo particolare, dall’onorevole Luca Morrone e da William verta coordinatore regionale della Calabria di movimenti tesi alla promozione territoriale nonché presidente del movimento giovanile sanmarchese, ha potuto godere del benestare e della preziosissima collaborazione dell’amministrazione comunale di San Marco Argentano, dal Sindaco Virginia Mariotti, al Vicesindaco Finisia Di Cianni e all’Assessora alla Cultura Aquilina Mileti che, con il loro entusiasmo , ci hanno profuso, ancor di più, orgoglio e fierezza di donne di Calabria.

L’esposizione resterà a disposizione dei visitatori, nella meravigliosa città del Guiscardo, fino al 19 settembre prossimo.

 

Letizia Lucio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *