Quarant’anni fa moriva Rino Gaetano: in una nuova raccolta tutto il suo genio

Quarant’anni fa moriva Rino Gaetano: in una nuova raccolta tutto il suo genio

Il 25 giugno uscirà “Istantanee e tabù”, in cui accanto ai grandi successi troveranno posto inediti e demo mai pubblicati prima d’ora

All’alba del 2 giugno del 1981, in un terribile schianto contro un camion sulla via Nomentana, a Roma, finiva la vita di Rino Gaetano. Cantautore tra i più originali e sensibili della nostra storia, ha lasciato un’eredità che vive ancora oggi in moltissimi cantautori. Per celebrarne l’arte, il 25 giugno viene pubblicata “Istantanee e tabù“, una prestigiosa collezione, realizzata in collaborazione con Anna ed Alessandro Gaetano. 

Una morta prematura e tragica ma anche assurda. Dopo l’incidente il cantautore calabrese fu respinto da vari ospedali a causa della mancanza di un’adeguata struttura di traumatologia cranica: quando finalmente arrivò al Policlinico Gemelli era tardi. Beffardo anche il fatto che Gaetano in qualche modo ebbe una premonizione di tutto questo: dieci anni prima, infatti, nella “Ballata di Renzo” aveva raccontato una storia identica alla sua, un uomo investito da un auto che muore perché respinto dagli stessi ospedali che poi avrebbero respinto anche lui.

La raccolta, già disponibile in preorder, uscirà in più formati: quadruplo LP nero 180 gr in edizione limitata numerata (con 40 brani), doppio LP in pasta colorata (con 20 brani) e doppio CD (con 37 brani), tutti arricchiti da un libretto curato da Paolo Maiorino.

La copertina è stata realizzata da Nazario Graziano. La tracklist (diversa per ogni versione) ricostruisce un percorso musicale ponderato delle canzoni più rappresentative estratte dai sei album in studio pubblicati da Rino Gaetano nella sua breve carriera, ma anche dal Q-Disc con Riccardo Cocciante e Perigeo, proprio per fornire una visione musicale quanto più completa possibile di questo grande artista. La collezione è impreziosita da materiale tratto da nastri emersi nel tempo, un vero “tesoro nascosto”: l’inedito “Io con lei”, oltre a demo mai pubblicati prima e versioni originali di sue canzoni (che qui differiscono per testo o arrangiamento).

Sono piccole istantanee di una bellezza indescrivibile, catturate come delle polaroid e immortalate nel tempo, a testimoniare il talento ingiustamente poco considerato in vita e del quale solo più recentemente è stato riconosciuto il grande valore artistico e poetico. Ascoltando il repertorio inedito nel cofanetto si evince che quello che tecnicamente si è perso con l’usura del tempo è stato totalmente compensato dall’incredibile valore del documento stesso.

Anche quest’anno, inoltre, il Rino Gaetano Day celebra il geniale cantautore nella ricorrenza della sua scomparsa. Il 2 giugno ci sarà l’XI edizione dell’evento, organizzato da Anna e Alessandro Gaetano, e per il secondo anno consecutivo si svolgerà online. Il #rinogaetanoday2021 sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook “Rino Gaetano Band”. Quella di Rino Gaetano è stata una delle figure più significative ma inspiegabilmente nascoste della canzone italiana. Rino è stato un vero poeta ispirato che ha contribuito magnificamente al racconto del mondo che lo circondava e di un Paese in profonda evoluzione, un pittore in grado di dipingere nelle sue tele una società alla deriva, incapace di difendere e confortare i più deboli e gli emarginati.

tgcom24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *